INNOVAZIONE TECNOLOGICA

 

La scuola, all’interno del proprio mandato istituzionale, è attenta a cogliere i cambiamenti sociali, economici e tecnologici del contesto specifico e generale in cui opera; muove i propri processi nella direzione dell’innovazione, adeguandoli alle attese dei portatori di interesse visti anche come cittadini- utenti di una società del futuro.

E' attivato il sito web e nel quadro funzionale dei profili organizzativi della scuola è prevista una FS sulla Comunicazione e  Multimedialità.

La partecipazione della scuola al progetto di diffusione delle tecnologia promosso dalla Fondazione Roma ha permesso di avere fondi per l’ implementazione e il rinnovo dei laboratori informatici e multimediali, la creazione di postazioni multimediali da usare nelle aule scolastiche, l’acquisto di LIM, l’installazione di applicativi locali, il cablaggio delle due sedi per l’accesso ad internet in tutte le aule scolastiche, l’acquisto di software specifici per l’apprendimento dei linguaggi della multimedialità. Nell’anno 2008/2009 la scuola ha partecipato al Piano nazionale di diffusione delle LIM come polo d’acquisto e come polo di formazione regionale per una rete territoriale di 12 scuole.

A partire da questi progetti la scuola ha incrementato anche con proprie risorse e con parte del contributo volontario dei genitori la dotazione di LIM, per dare pari opportunità agli alunni delle varie classi. Attualmente le LIM nelle classi sono 25 e vengono utilizzate nella didattica quotidiana da un numero consistente di docenti. L’ incremento consistente della dotazione tecnologica e del numero delle LIM rappresenta un fiore all’occhiello, un elemento di forza dell’Istituzione scolastica.

Tali interventi, insieme ad una formazione diffusa e ripetuta, hanno innescato processi di miglioramento e sviluppo su vari versanti:

 
  • hanno costituito per la scuola una spinta a procedere nella direzione dell’innovazione tecnologica continua, consentendo di rimodulare metodologie didattiche, ambienti di apprendimento, offrendo nuovi stimoli e motivazioni ai processi di insegnamento/apprendimento;
  • l’ utilizzo delle LIM, introduce elementi innovativi che permettono di rinnovare le metodologie didattiche e gli ambienti di apprendimento offrendo nuovi stimoli e motivando maggiormente gli alunni e gli insegnanti;
  • rendono possibili apprendimenti multitasking didatticamente significativi e modelli di formazione che fanno emergere attitudini, intelligenze mujltiple;
  • promuovono il protagonismo degli alunni, facilitano modalità di cooperative learning e di peer education;
  • favoriscono l’integrazione degli alunni con disabilità e con difficoltà;
 

La scuola, grazie alla realizzazione di esperienze specifiche di innovazione nel settore delle
TIC, è una delle prime 12 scuole del Lazio e 123 a livello nazionale, ammesse al progetto nazionale triennale “cl@ssi 2.0” per lo sviluppo di ambienti di apprendimento caratterizzati da un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie nella quotidianità scolastica (tale progetto è seguito e monitorato dall’Università Roma Tre, dalla Fondazione Agnelli e dall’ANSAS della Lazio).

 

L’esperienza maturata nell’utilizzo delle LIM, unito alla passione e alla competenza di un team di docenti ha permesso l’organizzazione di altri corsi sull’uso operativo delle LIM.

Nella rete territoriale la scuola è diventata un punto di riferimento anche per la sua dotazione tecnologica. La scuola è uno dei 4 Istituti scolastici del Lazio che partecipano al progetto e alla rete nazionale “Didattica della Comunicazione didattica” sui linguaggi non verbali promosso dal MIUR e avente come scuola polo il Liceo classico Maffei di Verona. L’impegno in questo progetto ha avuto un riconoscimento nel convegno “innovare la comunicazione didattica “ organizzato dalla Facoltà di scienze della comunicazione della Sapienza (14/10/2010) con un intervento del Ds e con la presentazione di un’esperienza di videoteatro.

La scuola ha avuto un premio - riconoscimento (medaglia d’oro del Presidente della Repubblica) - al concorso nazionale “A scuola di Innovazione” con un lavoro ipermediale prodotto dagli alunni nell'ambito del progetto Comenius.

All’interno del progetto Comenius si sono attivate con la scuola inglese di Chelmsford delle videoconferenze in lingua inglese tra gli alunni dei due paesi che hanno riscosso molto entusiasmo. Tale esperienza, nel presente anno scolastico, viene riproposta anche all’interno delle aule cablate dotate di LIM che consentono pertanto collegamenti video con Skype.

Il sito web della scuola è stato notevolmente implementato negli ultimi tre anni per rispondere ad esigenze diffuse di informazione, di comunicazione, di documentazione.